Cronaca

Siracusa, torna libera la trans colombiana accusata di rapina in danno di un “cliente”

SIRACUSA – Il gip presso il Tribunale di Siracusa, dott.ssa Carla Frau, ha interrogato nel corso dell’udienza di convalida la giovane transgender colombiana Osorio Urrea Juliana Andrea, la ventottenne arrestata il 10 luglio scorso dai carabinieri con l’accusa di aver sottratto il portafogli con mille euro ad un “cliente”, dopo un rapporto sessuale a pagamento.

L’arrestata, assistita dall’avvocato Giuseppe Napoli del foro di Siracusa, avrebbe contestato la versione dei fatti fornita dalla presunta vittima, un commerciante floridiano di 27 anni al quale i carabinieri avevano già restituito la somma di 200 euro, recuperata a seguito del loro intervento.

Il Gip ha convalidato l’arresto operato dai militari, ma non ha applicato alcuna misura cautelare alla colombiana, in considerazione dell’incensuratezza dell’indagata e di “talune ombre nella ricostruzione dei fatti offerta dal denunciante” oltre al “mancato rinvenimento del provento del delitto (oltre mille euro)”.

Pertanto, in accoglimento delle argomentazioni e delle richieste dell’avvocato Napoli, ha disposto la liberazione dell’indagata.

(foto di repertorio)


getfluence.com
In alto