Politica

Siracusa, Ugl Sanità: “Gli autisti soccorritori della SEUS 118 sottoposti a turni massacranti”

SIRACUSA – La Segreteria Provinciale UGL Sanità Siracusa, con il  segretario Provinciale Renzo Spada, segnalano l’allarmante situazione che vede coinvolti ( ancora) i dipendenti della Società S.E.U.S 118 categoria Autisti Soccorritori che, sottoposti a turni di lavoro irregolari e massacranti, nonostante le numerose segnalazioni rese e le diverse richieste di incontro avanzate alla dirigenza da parte dell’ al fine UGL di giungere a opportune soluzioni, sono rimasti ancora ad oggi inascoltati.

“Continua a perpetuarsi ormai da mesi una condizione di anomala pianificazione dei turni di servizio per gli Autisti Soccorritori della provincia di Siracusa e non solo – dichiara il segretario provinciale dell’UGL Sanità Renzo Spada – ,che vìola la norma che regolamenta l’orario di lavoro e dei riposi con la reiterata presenza di doppi turni notturni che non consente il completo recupero delle energie psicofisiche dei dipendenti pregiudicando la salute e le condizioni di sicurezza non solo dei lavoratori ma dell’intera cittadinanza trattandosi di un servizio di emergenza e di soccorso per il quale è necessario il mantenimento di un’integrità psicofisica da parte del personale che garantisca la performance lavorativa e la tutela della salute e della sicurezza dei pazienti. Inoltre – dichiara il Segretario Provinciale -, si riscontrano anomalie nelle assegnazioni di postazione del lavoratore senza tener conto della Graduatoria Regionale Seus, i lavoratori si vedono assegnati Ferie d’Ufficio pur non avendo ferie disponibili e senza alcuna regola”.

“Si tenga presente che l’opera svolta da questa categoria professionale non si limita a mera attività produttiva ma concerne la tutela della salute e la salvaguardia della vita umana e di conseguenza una pianificazione equilibrata e corretta dei turni di lavoro è doverosa non solo per il rispetto della dignità e della salute del lavoratore ma per garantire un servizio assistenziale sicuro per i cittadini”.

“Si desidera altresì sottolineare come la ridefinizione dei turni di lavoro dei dipendenti sia stata operata da parte dell’azienda senza preventiva consultazione delle organizzazioni sindacali  senza tenere conto che le esigenze organizzative aziendali non possono prescindere da quelle socio-sanitarie a tutela dei lavoratori e dell’opera da essi prestata”.

“Vista, dunque,  l’indifferenza mostrata per mesi da parte di S.E.U.S alle diverse segnalazioni già rese in merito a tale problematica da parte dell’UGL sono stati ufficialmente resi edotti, tramite vertenza collettiva, la Direzione del Centro per l’Impiego di Siracusa, la Direzione dell’Ispettorato del Lavoro di Siracusa, il Prefetto di Siracusa al fine di garantire certezza e tempestività nell’attuazione di azioni risolutive in merito a tale problematica che persiste e si protrae ormai da troppo tempo e sulla quale l’UGL rimarrà vigile sino al raggiungimento di una corretta disciplina dell’orario di lavoro”.

 


In alto