News

Siracusa, Uilm, Toigo reggente del sindacato metalmeccanici. Sospeso Faranda dopo l’arresto per presunta estorsione

SIRACUSA – “Per la Uilm Siracusa si procederà con la reggenza come previsto dallo statuto”. Lo dichiara Roberto Toigo, segretario organizzativo della Uilm nazionale, che assume l’incarico pro tempore in provincia. Questa quanto reso noto stamani, dopo la sospensione cautelativa del segretario generale della Uilm Siracusa, Marco Faranda, arrestato nell’ambito dell’inchiesta su una presunta estorsione, in attesa che le vicende giudiziarie facciano il loro corso, “per le quali – rende noto il sindacato – confidiamo pienamente nel ruolo della magistratura”.

All’incontro tenuto questa mattina, nella sala conferenze della Uil Siracusa, erano presenti anche il coordinatore regionale della Uilm, Silvestro Vicari e il segretario generale territoriale della Uil Siracusa-Ragusa-Gela, Stefano Munafò.

“La Uilm rimane un gruppo forte e coeso – ha detto Toigo – e sempre più punto di riferimento per i lavoratori metalmeccanici. Non entriamo nel merito della vicenda giudiziaria perché non sta a noi farlo, quello che possiamo dire è che procederemo con la reggenza che assumerò personalmente e che sarò a disposizione di tutti”.

“La nostra organizzazione sarà al fianco della Uilm – ha aggiunto Stefano Munafò – perché dobbiamo continuare ad essere punto di riferimento per tutti i lavoratori metalmeccanici e le vertenze aperte da portare avanti”.


La Gazzetta Siracusana su facebook

Le Città del Network

 

Copyright © 2022 La Gazzetta Siracusana.it
Testata editoriale iscritta al ROC con numero 25784
Direttore responsabile: Salvatore Pappalardo
PF Editore di Forestiere Pietro - P. IVA 01864170897

Copyright © 2022 La Gazzetta Siracusana.it

In alto