Elezioni regionali 2017

Siracusa, Vinciullo annuncia la ricandidatura alle regionali: “I miei risultati sotto gli occhi di tutti”

SIRACUSA – Annuncia la ricandidatura all’Ars per le prossime elezioni regionali, in programma il 5 novembre, il deputato regionale siracusano Vincenzo Vinciullo, presidente della commissione Bilancio e Programmazione all’Ars, tra i protagonisti siciliani di Alternativa popolare, partito che lo scorso marzo ha raccolto l’eredità del disciolto Nuovo centrodestra.

“A quanti, negli ultimi mesi, hanno diffuso maliziosamente la notizia che non mi sarei più candidato – dichiara -, comunico che sarò presente alle prossime elezioni regionali”. Sostiene che a dargli una spinta in questa direzione siano stati i risultati del primo turno della recente tornata elettorale amministrativa e cita gli amici: “Il successo di Sebastiano Scorpo, sindaco corretto e capace, l’elezione di numerosi amici ed amiche a Solarino, l’affermazione di Mirella Garro a sindaco di Cassaro, insieme a quella di tanti amici che, generosamente, a cominciare da Nello Bongiovanni, si sono candidati con successo, il risultato importantissimo raggiunto dal dott. Salvo Burgio a Floridia, la presenza di tanti amici ad Avola, Canicattini e Melilli, hanno ulteriormente rafforzato in me l’idea che il progetto politico che rappresento a livello provinciale e regionale non può interrompersi, ma deve andare avanti con maggiore slancio e con ulteriore impegno”.

Vinciullo rivendica i numeri della propria attività nella qualità di deputato regionale: “In questi 5 anni, credo di aver lavorato con risultati che sono evidenti e sotto gli occhi di tutti. Con 110 disegni di legge, 936 interrogazioni parlamentari, 42 mozioni e 65 ordini del giorno, come primo firmatario, anche in questa legislatura mi confermo il deputato con la maggiore attività parlamentare, avendo svolto anche la funzione di relatore in ben 30 leggi approvate dall’Assemblea regionale siciliana.

Ed anche i risultati raggiunti dalla cruciale commissione da lui presieduta: “Da presidente della commissione Bilancio e da relatore, sono stato colui il quale, dopo 38 anni, per la prima volta, ha chiuso il bilancio della Regione Siciliana in pareggio, senza nuovi debiti e per tre anni consecutivi. Quest’anno, inoltre, dopo 40 anni, la Commissione che ho l’onore di presiedere ha ridotto per la prima volta le tasse, cancellando l’addizionale regionale Irap e abbassando l’addizionale Irpef dallo 0,50 allo 0,27, nella speranza di contribuire a rilanciare l’economia siciliana e con l’intento di eliminare definitivamente, entro quest’anno, la parte rimanente di addizionale Irpef”.

Mentre si attende per le imminenti elezioni regionali che si definiscano schieramenti e liste, Vinciullo si lancia quindi in un primo auspicio per la propria, ennesima campagna elettorale a Siracusa e provincia: “Sono sicuro di poter contare, ancora una volta, sulla fiducia e sul consenso degli elettori, a cui assicuro che continuerò a svolgere la mia azione politica con onestà, lealtà e con risultati sempre concreti per la mia gente”.


In alto