Politica

Siracusa, Vinciullo: “Parco della Neapolis invaso dai cani randagi”

SIRACUSA – “La Neapolis è invasa da branchi di cani randagi che rappresentano un pericolo serio e concreto per migliaia di turisti che si recano a visitare l’Anfiteatro Romano e il Teatro Greco di Siracusa”. Lo dichiarano l’On. Vincenzo Vinciullo, Presidente della Commissione ‘Bilancio e Programmazione’ all’ARS, i Consiglieri Comunali Fabio Alota e Salvo Castagnino e il Presidente della Circoscrizione Neapolis Peppe Culotti.

“L’Amministrazione Comunale, nonostante sia stata più volte sollecitata dai cittadini e dai turisti che hanno segnalato il pericolo imminente e grave, continua a rimanere nella più assoluta indifferenza, come se il problema non fosse suo, ma di altri Enti.Invece, come è noto, il problema è solo ed esclusivamente dell’Amministrazione Comunale di Siracusa”.

“All’Amministrazione Comunale, che rimane sorda e indifferente, vorremmo ricordare episodi gravissimi che si sono conclusi anche in maniera tragica con la morte, purtroppo, delle persone che sono state aggredite dai cani randagi.Al fine di evitare che anche a Siracusa possa accadere ciò che è avvenuto drammaticamente in altre realtà, hanno concluso Vinciullo, Castagnino, Alota e Culotti, l’invitiamo a procedere oggi stesso alla cattura dei cani e al loro ricovero in una struttura adeguata, in quanto il branco sta aumentando giorno dopo giorno ed è chiaro che gli animali, avendo la necessità di nutrirsi e anche di bere, ogni giorno diventano più aggressivi”.


In alto