Cronaca

Sortino, nuovo arresto per presunto stalker: va al bar nonostante i domiciliari

SORTINO – Nel corso della mattina di ieri, i carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto, nella flagranza del reato di evasione, il 67enne sortinese L.A. (di cui rendono note le iniziali), poiché, sebbene sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, si sarebbe fatto sorprendere fuori dalla propria abitazione. Era stato ristretto ai domiciliari da pochissimi giorni, con ordinanza di custodia cautelare emessa su richiesta dei carabinieri della Stazione di Sortino lo scorso fine settimana.

Dopo che i militari avevano accertato atteggiamenti minacciosi e violenti da parte del soggetto, nei confronti della moglie e della figlia, e che erano sfociati finanche in un inseguimento automobilistico nel quale l’uomo avrebbe percorso una strada in senso vietato, dirigendosi contro l’auto su cui viaggiavano le due donne, le quali avrebbero quindi evitato il peggio imboccando una traversina laterale.

Inoltre, nel corso dell’attività investigativa i carabinieri avevano constatato che il 67enne, minacciando di male ingiusto il datore di lavoro di una delle due donne, sarebbe riuscito a farle perdere il lavoro.

Avvistato ieri mattina nei pressi di un bar del centro sortinese, è stato immediatamente bloccato dai militari e accompagnato in caserma ove, dopo aver espletato le formalità di rito, è stato nuovamente arrestato per il reato di evasione e riaccompagnato presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari.


In alto