Politica

Ars, la melillese Daniela Ternullo subentra a Pippo Gennuso (sospeso)

MELILLI – La melillese Daniela Ternullo subentra all’Ars come deputato regionale al rosolinese Pippo Gennuso. Lo ha reso noto nella seduta di martedì il presidente del Parlamento siciliano, Gianfranco Micciché.

Gennuso è stato sospeso dall’Ars per gli effetti della “legge Severino” ed al suo posto entra in aula Daniela Ternullo, 43 anni, che nella lista “Popolari ed autonomisti – Idea Sicilia” era risultata la prima dei non eletti nelle elezioni del 2017, ottenendo 1.796 preferenze.

Gennuso è agli arresti domiciliari in seguito all’inchiesta coordinata dalla Procura di Roma su presunte sentenze “pilotate” in merito alle elezioni regionali del 2013, che ebbero un’appendice con la ripetizione delle votazioni in alcune sezioni di Rosolini e Pachino.

Ternullo è anche consigliere comunale di Melilli, dove è stata la più votata alle elezioni amministrative del giugno del 2017 con 633 preferenze, ed ha ricoperto gli incarichi di assessore e vicesindaco, sia durante il periodo di sindacatura di Pippo Cannata che nella prima parte del nuovo sindaco Giuseppe Carta (attualmente sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari nell’ambito dell’inchiesta “Muddica” e sospeso dalla carica di primo cittadino). Poche settimane fa, Ternullo aveva lasciato il gruppo di maggioranza “Uniti per cambiare” confluendo nel gruppo misto.


In alto