Cronaca

Carlentini, arrestati tre carlentinesi: uno per evasione, due per furto di energia elettrica

SIRACUSA – I carabinieri della Stazione di Carlentini hanno svolto ieri un servizio coordinato di controllo, disposto dalla Compagnia di Augusta, focalizzato sul territorio di Carlentini, ove i militari sono stati impegnati non solo in numerosi posti di controllo al fine di prevenire infrazioni al codice della strada, ma anche nell’approfondito controllo dei soggetti pregiudicati della zona. Tre gli arresti complessivi.

È stato tratto in arresto, in flagranza di reato, il 46enne Sebastiano Speranza per il reato di “evasione“, poiché, sebbene sottoposto dallo scorso giugno agli arresti domiciliari per “maltrattamento in famiglia”, è stato sorpreso alla guida della sua autovettura mentre faceva rientro presso la propria abitazione. Secondo quanto reso noto dai Carabinieri, Speranza sarebbe recidivo a simili violazioni giacché tratto in arresto in flagranza per analogo reato soltanto un mese fa, non avrebbe fornito agli operanti, neppure in questa occasione, alcuna valida spiegazione in merito alla palese violazione delle prescrizioni impostegli. Al termine delle formalità di rito, quindi, è stato associato al carcere “Cavadonna” di Siracusa.

Nel corso del servizio coordinato, sono stati operati altri due distinti arresti, in flagranza di reato, di altri due soggetti, il 37enne Nunzio Russo e il 29enne Simone Cammarata, in quanto, a seguito di accertamenti presso le rispettive abitazioni, con l’ausilio di personale dell’Enel, i militari hanno appurato la “manomissione dei contatori elettronici” e la “realizzazione di allacci diretti alla rete elettrica pubblica”. Entrambi, espletate le formalità di rito, sono stati posti agli arresti domiciliari.

(foto di repertorio)


In alto