Hobby & Hi-Tech

Cosa fare se la connessione internet casa è assente: tutti i consigli

Molte volte capita di non riuscire a navigare su internet senza comprendere la ragione. In alcuni casi manca la connessione e la spia del modem è rossa. Cosa fare in queste situazioni? Come bisogna comportarsi? Cerchiamo di riassumere alcuni dei consigli più utili che permettono di ripristinare la connessione in breve tempo. Bisogna considerare che la connessione ad internet assente può dipendere da svariate circostanze, alcune delle quali facili da risolvere autonomamente e senza l’aiuto di un tecnico specializzato. Qualora proprio non dovessi riuscire a risolvere il guasto, sarà invece necessario contattare il servizio clienti o eventualmente valutare di cambiare operatore e scegliere una delle numerose offerte internet casa. Fortunatamente, in molti casi non è necessario essere degli esperti informatici per far ripartire la rete dati, ma è sufficiente adottare le corrette procedure che sono alla portata di tutti. Scopriamo quali sono.

  • Controllo dei cavi

Chi si connette alla linea internet fissa utilizzando un cavo Ethernet dovrà accertarsi che questo sia stabilmente collegato non solo al modem ma anche al pc.

Bisogna anche controllare che il cavo telefonico sia inserito in modo corretto nella presa e nel modem. In caso di dubbi sul funzionamento sarà possibile provare un altro cavo o acquistarne uno nuovo.

  • Riavvio del modem e dei dispositivi connessi

Nella maggior parte dei casi sarà necessario riavviare il modem e gli altri dispositivi ad esso connessi che vengono usati per navigare sul web.

Molte volte, infatti, alcuni processi a livello software e malfunzionamenti temporanei possono provocare l’interruzione del servizio.

  • Configurazione del modem

Un rimedio che il più delle volte consente di navigare nuovamente ad internet è quello di controllare la corretta configurazione del modem. In genere quando questo dispositivo viene fornito dal provider si configura al momento della prima installazione. Tuttavia, quando la connessione cessa di funzionare improvvisamente, potrebbe essere necessario un reset per poi iniziare una nuova configurazione partendo da zero.

Stesso discorso vale per i modem che vengono acquistati separatamente. Anche in questa ipotesi sarà bene verificare che i parametri siano stati impostati in modo esatto. Altrimenti si può provare con un reset e procedere con una nuova configurazione.

Eseguire un reset è molto semplice perché basta solo premere per qualche secondo il piccolo pulsante che si trova sul retro del modem, utilizzando uno spillo o la punta di una matita. La procedura potrebbe variare in base al modello di modem e in ogni caso consigliamo di leggere attentamente le istruzioni relative al ripristino delle condizioni di fabbrica.

  • Controllo del Wifi

In certi casi la connessione internet non funziona in quanto lo smartphone, il tablet o il pc non è connesso alla rete wireless. La cosa da fare è riprovare a connettersi ma digitando il nome SSDI corretto in base alla rete. In caso di connessione protetta anche la password deve essere inserita in maniera esatta.

Quando viene dimenticata la password o nel caso in cui non è stata mai cambiata da quando è stato comprato il modem i dati utili sono riportati nell’etichetta sotto al dispositivo ma si possono reperire anche all’interno della confezione oppure sfogliando il libretto di istruzioni.

Quando il malfunzionamento persiste e si ha il dubbio che dipenda dal wifi perché la spia internet del modem è comunque funzionante, allora si può fare una prova molto rapida. A questo riguardo basta collegare il pc al modem con un cavo Ethernet e vedere se la rete dati si ripristina.

  • Controllo dell’APN

Quando la connessione internet manca allora potrebbe essere un problema legato all’APN errato. Chi non usa una linea internet fissa ma è agganciato alla connessione dati del proprio operatore mobile potrà riscontrare un’assenza di rete a causa dell’APN non correttamente configurato oppure assente.

Ricordiamo che l’APN è il punto di accesso che ogni smartphone richiede per poter accedere al servizio internet di una compagnia. Il parametro, il più delle volte, viene configurato in automatico quando si inserisce la scheda sim nel telefono e attivata la rete mobile. Tuttavia, potrebbe succedere che la configurazione non vada a buon fine o che la memorizzazione sul telefono venga interrotta.
Ogni gestore mobile utilizza uno specifico APN. Ad esempio la compagnia TIM usa ibox.tim.it oppure unico.tim.it per i dispositivi iOS, Vodafone, invece adotta mobile.vodafone.it o iphone.vodafone.it, Fastweb apn.fastweb.it etc.

Modificare o creare un APN non è così semplice come si potrebbe pensare e la procedura può variare da un telefono all’altro. Fortunatamente capita raramente di dover modificare o creare un APN ma nel caso bisogna accedere su Android, arrivare alle impostazioni di rete e accedere alla voce “internet/rete” e ai nomi che riguardano i punti di accesso.

Nel caso di modelli iOS occorre andare su impostazioni, cellulare e rete dati cellulare. Quando l’APN è corretto ma la connessione continua a non funzionare allora le ragioni potrebbero essere diverse, quali ad esempio i giga esauriti, la disattivazione involontaria della rete dati, l’attivazione della modalità aereo o altri problemi tecnici.

  • Contattare il servizio clienti

Nonostante tutti i tentativi non si riesce a trovare la causa del problema? Il nostro consiglio è quello di contattare l’assistenza del proprio gestore. Un addetto saprà fornire ogni utile informazione e guidare nella soluzione più corretta in base al caso specifico, informando eventualmente quando il malfunzionamento dipende da guasti della centrale. Nella maggior parte dei casi la linea e la connessione vengono rispristinati nell’arco di 3 giorni al massimo.


getfluence.com
In alto