News

Covid, Sicilia in ‘zona gialla’ dal 17 maggio. Ma nel siracusano un comune torna in ‘zona rossa’

SIRACUSA – La Sicilia si prepara ad apprezzare l’allentamento delle misure governative di contenimento sanitario, con il passaggio dalla “zona arancione” a quella “gialla“, con l’ordinanza del ministro della Salute, Roberto Speranza, che ha disposto la nuova colorazione a partire da lunedì 17 maggio. I siciliani potranno spostarsi al di fuori del proprio comune senza giustificarne il motivo, anche se resterà efficace, tra le altre, la misura del coprifuoco notturno dalle ore 22 alle 5.

Ma ci saranno, già da domenica 16 maggio, due nuove “zone rosse”. Il dato dell’incidenza cumulativa settimanale farà tornare nel weekend le restrizioni più severe a Portopalo di Capo Passero, oltre a introdurle per il comune di Santa Teresa di Riva, nel Messinese.

Lo ha disposto il presidente della Regione, Nello Musumeci, a seguito delle relazioni delle Asp territoriali e sentiti i rispettivi sindaci, con un’ordinanza che avrà efficacia da domenica 16 maggio a mercoledì 26 maggio.

Nell’ordinanza, inoltre, sono forniti chiarimenti “interpretativi” per l’esercizio della attività di ristorazione “all’aperto”, ai sensi del decreto Riaperture (decreto-legge del 22 aprile), includendo attività sotto portici, tettoie, su verande o dehors (aperti su almeno tre lati), anche sotto soffitti fissi ma con almeno tre lati completamente aperti.

(Nella foto di repertorio: posti di blocco dei carabinieri per la precedente “zona rossa” a Portopalo)


In alto