News

Depuratore Ias di Priolo, l’assessore regionale Turano: “Trovato percorso condiviso. Abbiamo evitato interventi a gamba tesa”

SIRACUSA – “Sono molto soddisfatto della decisione dell’assemblea dei soci Ias. È stato trovato un percorso condiviso che consentirà di scongiurare la paralisi del depuratore consortile”. Arriva il commento dell’assessore regionale alle Attività produttive, Mimmo Turano. La Regione, attraverso il Consorzio ex Asi, è proprietaria dell’impianto che, dopo il sequestro preventivo nell’ambito dell’operazione “No fly” sulle emissioni in atmosfera, deve adeguarsi alle prescrizioni della Procura.

“Abbiamo sempre evitato – aggiunge Turano – interventi a ‘gamba tesa’ in questa vicenda. Per noi la priorità è sempre stata la creazione di condizioni di massima trasparenza e condivisione delle scelte tra l’ex Consorzio Asi, che è socio di maggioranza dello Ias, e i privati, soprattutto alla luce degli esiti delle precedenti assemblee”.

“Adesso – conclude l’assessore regionale alle Attività produttive – sarà possibile fare la giusta sintesi per ottemperare alle prescrizioni di tutela ambientale della Procura di Siracusa e dall’altra di tenere conto della fondamentale esigenza di salvaguardare un’infrastruttura strategica per l’economia siracusana”.


getfluence.com
In alto