pubblicità elettorale
Politica

Elezioni Pachino, l’imprenditore Fortunato in campo per la sindacatura col sostegno di Fdi

PACHINO – “Innovare per crescere“. Sono queste le parole chiave scelte dall’imprenditore agricolo Sebastiano Fortunato per annunciare la discesa “in campo da candidato sindaco di Pachino“, col sostegno di Fratelli d’Italia.

Dal 2007 presidente del Consorzio di tutela del pomodoro di Pachino Igp, Fortunato, nel comunicato di annuncio, fa sapere di essere “il candidato di Fratelli d’Italia appoggiato anche dal parlamentare regionale Carlo Auteri e dal deputato nazionale Luca Cannata“.

Dopo i primi tredici anni trascorsi a Toronto (Canada), l’aspirante sindaco è tornato nella cittadina del Siracusano insieme alla famiglia emigrata anni prima in cerca di fortuna. “Pachino è la mia città. Dal Canada mi sono portato dietro, oltre la lingua inglese, tre parole chiave: impegno, ordine e competenze. Le ho già messe in pratica nel mio lavoro di imprenditore e anche nel mio ruolo all’interno del Consorzio che – puntualizza Fortunato – resta una realtà assolutamente apolitica e apartitica. Adesso sono pronto a metterle al servizio della collettività dal punto di vista politico per fare in modo – aggiunge – che nessuno sia costretto ad andare via da Pachino“.

Le elezioni si terranno l’8 e il 9 giugno prossimi, in concomitanza con le europee, nel comune attualmente amministrato da un commissario straordinario, a seguito della sfiducia votata in consiglio comunale nei confronti dell’ex sindaco Carmela Petralito, eletta nell’ottobre 2021 con il sostegno di parte del centrodestra tra cui Fratelli d’Italia.

Come in ogni impresa – sottolinea Fortunato, motivando lo slogan elettorale – chi non innova, invecchia e chi invecchia, muore. Per questo bisogna innovare per crescere“. “Il mio obiettivo – dichiara – è quello di fare crescere l’economia locale creando posti di lavoro soprattutto nei due settori fondamentali per il territorio: il turismo e l’agricoltura. Oltre a questo, riserverò una particolare attenzione anche ai temi culturali, sociali e ambientali“.

Nel comunicato di annuncio della sua candidatura, punta sulla esperienza sportiva agonistica nel tiro al volo, sport di cui è diventato campione nazionale nel 2014 con la squadra di cui fa parte. “Un traguardo raggiunto contro tutte le aspettative – racconta – Lo sport, infatti, mi ha insegnato a non mollare mai: come quando, alla prima lezione, l’istruttore mi aveva consigliato di smettere perché, secondo lui, non ero abbastanza portato“. Un consiglio che Fortunato scelse di non seguire. “Impegnandomi sono migliorato. Sono convinto – conclude – che, in ogni ambito non sia solo questione di talento ma soprattutto di impegno costante fino al raggiungimento dell’obiettivo prefissato“.


La Gazzetta Siracusana su facebook

LE CITTÀ DEL NETWORK

Copyright © 2023 La Gazzetta Siracusana.it
Testata editoriale iscritta al ROC con numero 25784
Direttore responsabile: Cecilia Casole
PF Editore di Forestiere Pietro - P. IVA 01864170897

Copyright © 2016/2023 PF Editore

In alto