Elezioni amministrative 2020

Floridia, elezioni amministrative, il candidato a sindaco Marco Carianni presenta gli assessori designati

FLORIDIA – il candidato a sindaco Marco Carianni durante una conferenza stampa ha presentato gli assessori designati con le relative deleghe assessoriali se dovesse vincere il ballottaggio di domenica prossima.

Durante la conferenza stampa il candidato sindaco Marco Carianni ha dichiarato: “Ho convocato questa conferenza stampa per presentarvi gli assessori che mi coadiuveranno nell’azione amministrativa se dovessi essere sindaco.  Gli assessori designati sono il frutto di valutazioni fatte insieme alla squadra e ai sostenitori abbiamo fatto soprattutto nell’ultima fase della campagna elettorale poiché l’apparentamento che non abbiamo fatto ci ha lasciato la libertà di prediligere rispetto, alla situazione politica dei numeri, le competenze e la professionalità cosi avevamo detto fin dai primi incontri che abbiamo fatto con voi. Avevamo detto che la giunta – afferma Carianni – si sarebbe determinata seguendo dei criteri di professionalità e di competenza”.

Gli assessori designati sono: Gianfilippo Marino ragioniere capo al Comune di Pietraperzia e Cefalù sovraordinato  in un comune sciolto per mafia designato assessore al Bilancio; Marieve Paparella dipendente comunale in pensione e che ho designato come assessore ai Servizi Sociali; Giovanni Ricciardi maresciallo della Guardia Costiera  in servizio alla Capitaneria di porto di Augusta indicato come assessore all’Ecologia, attività produttive, gestione del personale e controllo del territorio; Paola Gozzo Insegnante di lettere indicata come assessore alla Pubblica Istruzione e alla cultura; Antonio Nizza che è stato designato come assessore ai Lavori Pubblici e all’Urbanistica.

L’assessore designato Gianfilippo Marino ha dichiarato: “Ho gestito parecchi dissesti, piani di riequilibrio di comuni con difficoltà. Dalle anali che ho fatto il Comune ha enormi difficoltà. Difficoltà che dovrà essere superata con una forte programmazione. Il comune dovrà fissare delle linee rigide e ferree per riportare il comune in un ordine dal punto di vista finanziario perché ne vale non solo di questa amministrazione chiunque sia, ma anche per le generazioni future. Un comune che non funziona oggi a pagarne le conseguenze saranno i ragazzi. Le analisi è critica lo dice la Corte dei Conti e quindi le attività da fare sono tante. Sono state messe davanti quei servizi che sono i servizi ai cittadini: trasporto pendolari, servizi mensa scolastica. Ho accettato perché hanno dimostrato una sensibilità alle problematiche che non è da tutti portare avanti”.

Per Marieve Paparella: “Questa esperienza mi fa stare dall’altra parte della scrivania. Io ho vissuto come dipendente le scelte politiche, ho subito alcune volte delle scelte politiche di altri. Mi auguro per la cittadinanza di floridiani, per i cittadini e per i miei nipoti e le future generazioni di poter fare delle scelte diverse”.

Giovanni Ricciardi: “Il mio apporto collaborativo che Marco andrà a fare sul territorio è quello di cercare di portare la mia esperienza organizzativa soprattutto degli uomini e dei servizi che innata in noi perché fa parte della nostra mentalità”.

Paola Gozzo: “Ho detto sì perché questo paese ha bisogno di rinascere dal punto di vista culturale ma non solo. Mi sento di fare parte di una squadra fatta di persone preparate. La nostra preparazione deve essere messa nelle mani degli altri”.

Antonio Nizza: “questa iniziativa che ha il compito di fare un percorso innovativo verso il futuro di una città come Floridia che nonostante le difficoltà economiche che ha tanto da poter sfruttare. Siamo in un periodo particolare è stato da poco approvato il PUG (Piano Urbano Generale) che comporterà una trasformazione all’attuale Piano Regolatore Generale e quindi una serie di certificazioni e che deve essere ben gestito”.

In merito alla designazione degli assessori “tecnici” e che alcuni non sono floridiani e che questo potrebbe danneggiarlo Carianni ha risposto: “Secondo me no perché stiamo mettendo a disposizione della città delle competenze e delle professionalità che ha nostro avviso rappresentano una garanzia, una tutela della comunità floridiana. Il fatto che noi abbiamo deciso di coinvolgere dei tecnici è conseguenziale ad una riflessione che noi abbiamo voluto fare rispetto alla possibilità di coinvolgere qualcuno che già sapesse dove mettere le mani. La mia è una giunta tecnica e non politica. Noi stiamo cercando di mettere delle pezze a buchi che sono stati determinati dagli stessi che oggi si lamentano e lo abbiamo fatto coinvolgendo dei professionisti. Le nostre priorità sono: la situazione dei tributi, il trasporto alunni pendolari che è diventata una insidia concreta per le famiglie floridiane, la terza priorità è la mensa scolastica”.


getfluence.com
In alto