pubblicità elettorale
Cultura

Floridia, l’Alcesti di Euripide nell’interpretazione di Antonella Mastroianni

mastroianni-chimirri

Floridia- L’Alcesti di Euripide al centro di un incontro culturale al centro Culturale “G. Ierna” di Floridia. La relatrice, Antonella Mastroianni, ha sintetizzato il mito di Alcesti, la donna che muore per amore del marito, nel tema del sacrificio per amore. In un giorno inaspettato, arriva la morte a reclamare la vita della propria vittima, ma quest’ultima ottiene di continuare a vivere, a patto che qualcuno accetti di morire al posto suo. Non si trova però nessuno disposto al sacrificio, né tra gli amici né tra i familiari legati dai vincoli di sangue più forti, come gli stessi genitori: è soltanto la donna amata Alcesti ad offrire spontaneamente se stessa alla morte al posto del marito Admeto. La vicenda ha tuttavia un lieto fine: la divinità, come premio per la virtù, rifiuta il sacrificio e consente alla donna di tornare in vita a fianco dello sposo.

“Il nucleo più importante del dramma euripideo – afferma Antonella Mastroianni -, sta proprio nella conflittualità tra il tema della morte e il suo inestricabile intrecciarsi con la vita stessa e quindi tra la consapevolezza dell’uomo che sa inevitabilmente di andare incontro al destino della morte e il dramma che questa consapevolezza genera nella sua psiche. Ogni essere umano vive il dualismo tra lo spirito di conservazione e la certezza della morte, una morte che è iniqua ed equa ad un tempo, nella misura in cui rende tutti gli uomini uguali. Né a vincere la morte basta la scienza medica. Solo i sentimenti possono sconfiggerla – aggiunge – nella misura in cui la persona scomparsa vive nel ricordo di chi rimane, un ricordo che a volte si concretizza nell’Arte, nella Poesia, nella Fama. Così Alcesti sopravviverà grazie al canto dei poeti. La sua vera Vittoria sulla morte sta nel fatto che la sua virtù sarà eternamente ricordata qui, sulla terra”.

E’ stata una serata all’insegna della riflessione quella offerta da Antonella Mastroianni e da Gai Chimirri che abilmente hanno condotto il pubblico presente in sala in un viaggio ideale dall’antico mondo greco a quello di oggi, a quello di sempre.


La Gazzetta Siracusana su facebook

LE CITTÀ DEL NETWORK

Copyright © 2023 La Gazzetta Siracusana.it
Testata editoriale iscritta al ROC con numero 25784
Direttore responsabile: Cecilia Casole
PF Editore di Forestiere Pietro - P. IVA 01864170897

Copyright © 2016/2023 PF Editore

In alto