Cultura

Floridia, l’associazione Imago organizza una mostra fotografica e una mostra di pittura di Gaetano Condorelli

FLORIDIA – Una mostra fotografica che ricorda il carnevale floridiano che va dagli anni ’30 fino ai giorni nostri è stata organizzata dall’associazione Imago. Fotografie che ritraggono la Floridia che era e che è. Purtroppo rimangono le foto dei soci dell’associazione e i video di Pippo Borgione che ripercorrono il carnevale di Floridia che richiamava migliaia di persone. Accanto alla mostra fotografica si aggiunge pure la mostra di pittura di Gaetano Condorelli. Un connubio tra foto e pittura che sta riscuotendo un enorme successo.

gaetano condorelli con un visitatore della mostra

“L’associazione nasce dal desiderio di creare una documentazione – dichiara il presidente dell’associazione Imago Nello Impelluso – e quindi l’idea di raggruppare molti amici per portare avanti questa attività. L’iniziativa di quest’anno è questa mostra che ha come tema il Carnevale di Floridia e che va dagli anni ’30 fino al 2017. In una stanza c’è pure un video realizzato da Pippo Borgione. Poi abbiamo la fortuna di avere anche la mostra di Gaetano Condorelli”.

Il sindaco di Floridia Gianni Limoli: “L’Associazione con le mostre e con le loro attività ci fanno conoscere la Sicilia in tutti i suoi aspetti. Il fatto che già ci siete e come se già rappresentate il nostro passato, il nostro presente e sarete il nostro futuro”.

Lidia Rametta nel presentare la mostra di Gaetano Condorelli afferma: “Il lavoro che l’artista presenta si intitola “I percorsi dell’anima” ed è la prima mostra che Gaetano sta facendo e sono felicissima che la faccia a Floridia. Il titolo della mostra non è casuale perché “i percorsi dell’anima” riflette un po’ anche i percorsi che Gaetano ha fatto nella sua vita alcuni dei quali sono stati dolorosi e alcuni lievi. Un percorso che si apre con un ritratto e si chiude con un ritratto. Ad aprire il percorso è un ritratto di una persona a noi molto che è una creatura meravigliosa. Motore immobile di tante scelte significative che l’artista ha fatto che è Anna sua sorella che apre la mostra e la chiude con dei colori bellissimi che rappresentano in qualche modo quella che è l’anima di Anna e si riflette spesso nei lavori di Gaetano. Le altre opere rappresentano le varie fasi artistiche di Gaetano. I suoi dipinti sono pieni della carica espressiva che lui ha messo in ognuna di queste opere”.

Il semiologo Salvo Sequenzia parlando delle opere di Gaetano Condorelli sottolinea che “la dominante delle opere è il colore. Il colore è il segno per un disegno rappresentano l’anima della pittura e in tal senso l’artista è riuscito pienamente a dare uno spaccato di sé e uno spaccato del mondo. Qui si differisce perché nessuno di noi si conosce finché rimane sé stesso e non è nel medesimo tempo anche un altro”.

Parlando della mostra fotografica Salvo Sequenzia afferma: “il carnevale floridiano viene rappresentato attraverso le storie che ognuno di noi è in grado di riconoscere dentro la fotografia. La fotografia non è uno strumento fine a se stesso nella qualità di documento e anche di opera d’arte. Ma ha la grande capacità di essere segno e testo. In tal senso la memoria collettiva del carnevale diventa intreccio di storia. Ognuno legge la sua storia si riconosce, individua quel senso della relazione dello stare nel mondo e dello stare insieme agli altri che poi definisce l’opera d’arte. Una raccolta appartenenti a collezioni private che da uno spaccato degli anni ’30 fino al 2017”.

 


getfluence.com
In alto