Cronaca

Francofonte, stalking nei confronti della ex convivente, 43enne ai domiciliari

FRANCOFONTE – A seguito di indagini condotte dai carabinieri della Stazione di Francofonte, nel pomeriggio di ieri i militari hanno tratto in arresto, in esecuzione dell’ordinanza di applicazione di misura cautelare agli arresti domiciliari emessa dal Gip del Tribunale di Siracusa, il 43enne francofontese B.S. (di cui rendono note le iniziali), accusato di essere stato responsabile, nel tempo, di numerosi episodi di stalking nei confronti della ex convivente. Gli vengono contestati, in particolare, atti persecutori consistenti in minacce e molestie nei confronti della moglie, dalla quale da pochi mesi si era separato.

L’uomo in passato era stato arrestato in relazione a presunte condotte di aggressione, relative anche al periodo in cui la coppia viveva sotto lo stesso tetto coniugale. Poi, secondo le ricostruzioni investigative, avrebbe continuato a molestare e minacciare la moglie, da cui si era separato, cagionandole un fondato stato di timore per la sua incolumità, tanto da farle alterare le sue abitudini di vita. Inoltre, nel maggio scorso, l’uomo avrebbe raggiunto la moglie presso la sua abitazione e, per averla sentita al telefono con un amico, colto da gelosia, la avrebbe prima aggredita verbalmente e, successivamente, bloccata al collo e colpita con un cacciavite. Anche successivamente a tale episodio, l’uomo, in più occasioni in cui ha incontrato l’ex convivente per strada, la avrebbe minacciata, sempre per motivi legati a gelosia e possessività.

Infine, ieri, grazie all’acquisizione di informazioni testimoniali e alla menzionata ricostruzione dei fatti sviluppata dai carabinieri di Francofonte, il Gip del Tribunale di Siracusa, a seguito della richiesta avanzata dalla Procura, ha emesso la misura di ordine di custodia cautelare agli arresti domiciliari per l’uomo.

(foto di repertorio)


In alto