Cronaca

Incidente stradale con tre morti sulla Floridia-Cassibile, unica superstite non in pericolo di vita. Aperta indagine

FLORIDIA – Non sarebbe in pericolo di vita la ragazza coinvolta nel tragico incidente di oggi pomeriggio sulla strada provinciale 12 tra Cassibile e Floridia, all’altezza di Monasteri. La giovane che è ricoverata all’ospedale “Cannizzaro” di Catania, trasferita in elisoccorso, è stata l’unica superstite dell’incidente che ha visto la morte del fratello Giuseppe Marino di 24 anni, insieme con Chiara Carrubba, di 20 anni, oltre a Giovanni Violano di 33 anni. Tutti i ragazzi sono di Floridia.

Nell’incidente Marino, che era alla guida di una Ford Focus, non è riuscito a riprendere l’auto che, dopo essersi capovolta, è finita in un dirupo sottostante la strada che stavano percorrendo. Marino e i tre passeggeri sono rimasti intrappolati tra le lamiere dell’auto, fin quando non sono arrivati sul posto i Vigili del fuoco.

La prima ad essere estratta è stata la giovane, sorella di Marino e cognata di Carrubba, che chiedeva aiuto ed era l’unica ancora in vita. Per gli altri tre, deceduti sul colpo, non c’è stato nulla da fare.

Sulle cause dell’incidente è stata aperta un’indagine su disposizione della Procura di Siracusa.


In alto