Politica

Interrogazione dei parlamentari del movimento cinque stelle sulla rete ferroviaria in Sicilia

movimento 5 stelle

“Le ferrovie nell’era di internet in Sicilia sono inesistenti.  Lo denunciano i portavoce siciliani alla Camera dei Deputati del M5S con una nuova interrogazione parlamentare al ministro Delrio. “Quanto tempo dovrà aspettare la Sicilia per vedere finalmente concretizzarsi l’ipotesi di una mobilità su rotaia? Fino a che punto il Governo intende chiudere gli occhi di fronte l’inefficienza degli accordi tra Regione Siciliana e Rete Ferrovie Italiane? Non sarebbe il caso di ripartire da zero aprendo anche ad investitori stranieri che sarebbero in grado di fornire un servizio ferroviario decente?”  Queste alcune domande che Rizzo, primo firmatario della interrogazione presentata alla Camera dei Deputati, insieme ai colleghi Cancelleri, Di Vita, D’uva,  Grillo, Lorefice, Lupo, Mannino,  Marzana, Nuti e Villarosa si pone di fronte ai gravi disservizi che da troppo tempo creano disagi per chi vuole utilizzare i treni in Sicilia. “Treni soppressi per ponti crollati come a Caltagirone – aggiungono i pentastellati – , riduzione delle tratte nel periodo estivo come tra CT e SR, riduzione anche del servizio autobus sostitutivo rappresentano la manifesta incapacità dei burocrati regionali nel garantire dignità ed efficienza alle ferrovie siciliane. Chiediamo l’avvio di un tavolo tecnico tra Governo nazionale e Regionale per  un confronto sulle gravi problematiche che sussistono ancora oggi, nell’era di INTERNET!”


La Gazzetta Siracusana su facebook

LE CITTÀ DEL NETWORK

Copyright © 2023 La Gazzetta Siracusana.it
Testata editoriale iscritta al ROC con numero 25784
Direttore responsabile: Cecilia Casole
PF Editore di Forestiere Pietro - P. IVA 01864170897

Copyright © 2016/2023 PF Editore

In alto