News

La nuova vita della Centrale idroelettrica di Cassibile. Soddisferà fabbisogno di mille famiglie

SIRACUSA – È stata inaugurata oggi la rinnovata Centrale idroelettrica di Cassibile. Per Enel Green Power, la società del gruppo Enel, leader nel settore della produzione di energia da fonti rinnovabili, erano presenti il responsabile dell’Area idroelettrica siciliana di Enel Green Power Placido Calabrò, il responsabile dell’impianto Luca Selmi, con il sindaco di Avola Luca Cannata, l’assessore comunale Salvatore Piccione, il presidente del consiglio comunale di Siracusa Santino Armaro, Emanuele Silvestri e Francesco Guadalupi per Enel Affari Istituzionali Sicilia, don Fortunato Di Noto, che ha benedetto l’impianto, il marchese di Cassibile, Silvestro Gutkowski Loffredo, insieme al presidente di Cassibile, Paolo Romano.

Costruita nel 1908, la Centrale è stata uno dei primi impianti di produzione energetica della Sicilia orientale. Infrastruttura strategica per l’area, ha prodotto energia elettrica anche durante la Seconda guerra mondiale, tanto che venne bombardata prima dagli americani e poi, dopo l’armistizio fra il Regno d’Italia e le forze anglo-americane, firmato proprio a Cassibile il 3 settembre 1943, anche dai tedeschi. Vero e proprio gioiello di archeologia industriale, l’impianto è stato regolarmente in servizio fino al 2005, quando un fenomeno franoso ha interessato il costone che sovrasta l’unica strada d’accesso, rendendo impossibile raggiungere la Centrale e, quindi, bloccandone il funzionamento. Tale condizione non ha, però, impedito atti di vandalismo e furti di parti consistenti delle apparecchiature d’impianto.

Nel 2014, Enel Green Power ha, quindi, avviato un vasto piano di interventi nella Centrale che, con un investimento di circa 5 milioni di euro, ha consentito, recentemente, di riprendere la produzione di energia elettrica. In particolare, gli interventi hanno interessato l’intero fabbricato della Centrale, l’opera di presa dove si attinge l’acqua per la generazione e i 9 chilometri del canale di derivazione che porta l’acqua alla vasca di carico. È stato, inoltre, realizzato un unico gruppo di produzione, di poco più di 2 megawatt, capace di soddisfare il fabbisogno di circa mille famiglie.

All’evento hanno partecipato tante famiglie che hanno visitato l’impianto accompagnati dal personale Enel e centinaia di ciclisti che hanno effettuato un’escursione su questo versante di Cavagrande del Cassibile. L’inaugurazione dell’impianto è stata anche un momento di apertura e trasparenza nei confronti del territorio. Accompagnati da personale specializzato dell’azienda, tanti cittadini hanno, infatti, potuto effettuare visite guidate all’interno della Centrale, per conoscere la modalità con cui viene prodotta l’energia elettrica, nel pieno rispetto dell’ambiente e del territorio.


In alto