News

Lentini, “a lezione” con i carabinieri: come prevenire le truffe agli anziani

LENTINI – È partita ieri da Lentini l’iniziativa, fortemente voluta dal colonnello Luigi Grasso, comandante provinciale dei Carabinieri, che prevede un ciclo di conferenze rivolte agli anziani in tutta la provincia e che saranno tenute dagli ufficiali del Comando provinciale. La campagna “Impariamo a difenderci” mira a fornire informazioni ai cittadini per la prevenzione dei tipici reati di cui risultano più spesso vittime gli appartenenti alla terza età, quali truffe, furti in abitazione, scippi. Gli incontri saranno tenuti nei 37 centri anziani presenti in provincia, in collaborazione con i responsabili di questi ultimi, che riuniscono un bacino di utenza di oltre 7.800 persone.

In particolare, nella giornata di ieri, presso i locali della biblioteca comunale di via Aspromonte, si è tenuta la prima conferenza del ciclo sul tema “Le truffe agli anziani” è stata tenuta dal comandante della Compagnia Carabinieri di Augusta, capitano Rossella Capuano, e dal comandante della Stazione Carabinieri di Lentini, maresciallo maggiore Paolo Pizzo, alla presenza, oltre che di un gran numero di cittadini, anche dell’assessore ai Servizi sociali del Comune, Tita Brancato.

Vulnerabilità e sicurezza: un tema fondamentale per la qualità della vita di tutti, ma più in particolare degli anziani, facili vittime di questa tipologia di reato. L’obiettivo è quello di fornire ai cosiddetti soggetti deboli le competenze per costruirsi, senza allarmismi ma solamente in un’ottica di prevenzione, un’adeguata corazza che li tuteli dalle truffe.

Cospicuo il numero degli intervenuti, soddisfatti dalle indicazioni fornite dai carabinieri per evitare di cadere nella rete di meschini truffatori che incontrano per strada o che addirittura si presentano presso le loro abitazioni o tramite contatto telefonico. Truffatori spesso ben vestiti, dall’aspetto garbato e curato che con abile dialettica e artifizi vari raggirano gli anziani con i pretesti più vari, riuscendo a farsi consegnare somme di denaro a volte molto importanti, spacciandosi per avvocati, finanche per appartenenti alle forze di polizia.

Numerose le casistiche illustrate dal comandante della Compagnia di Augusta, Capuano, così come numerosi sono stati i consigli su come difendersi: consigli di vita quotidiana, talvolta apparentemente semplici, ma che potrebbero invece nel concreto fare la differenza dinanzi ad un tentativo di truffa in atto. L’incontro ha riscosso unanime apprezzamento, come testimoniato anche dagli interventi e dalle domande formulate dai partecipanti. Nei casi di situazioni dubbie, è stato raccomandato, ancora una volta, di chiamare subito il “112”.

A tutela degli anziani, i Carabinieri del Comando provinciale non solo continueranno ad affrontare la problematica con iniziative di prevenzione quali le conferenze e la riproposizione della campagna contro le truffe abbinando alle bollette, in collaborazione con la Siam, un decalogo di consigli utili a prevenire le truffe, ma anche intensificando i servizi e le attività di polizia giudiziaria che consentano una costante repressione dei reati di raggiro ai cittadini appartenenti alle categorie vulnerabili.


getfluence.com
In alto