News

Palazzolo, iniziate le giornate d’autunno Fai con la visita ai “Santoni”

PALAZZOLO ACREIDE – “Dopo vari tentativi, finalmente siamo riusciti ad aprire, in accordo con il direttore del parco archeologico, Carlo Staffile, questo antico santuario dedicato alla dea Cibele”. Le giornate d’autunno Fai,  sono state inaugurate oggi dalle visite ai “Santoni” di Palazzolo Acreide, un tempio del terzo secolo A.C, chiuso da decenni alla pubblica fruizione. Ad accogliere i visitatori anche Sergio Cilea, delegato Fai Siracusa, soddisfatto per la buona risposta di pubblico, sempre nei limiti dei rigidi protocolli anti covid. “E’ un luogo famoso, conosciuto ai più, ma finora praticamente inaccessibile – spiega – Siamo contenti di aver regalato questa possibilità attraverso le giornate Fai. L’emergenza sanitaria in atto ci ha costretto purtroppo a cambiare il protocollo, prevedendo prenotazioni online con gruppi ristretti (non oltre 15 persone per visita). Mi auguro che presto si giunga alla riapertura ordinaria di questo sito unico al mondo. Contiene infatti 12 rappresentazioni scolpite sulla roccia, all’interno di apposite nicchie che si trovano su due gradoni rocciosi e che occupano un prospetto di 30 metri. Costituiscono – prosegue Cilea – la più grande testimonianza grafica dedicata al culto della dea Cibele, la dea di tutte le dee, la prima moglie di Zeus”. Sono 11 le sculture poste sullo stesso livello, mentre una è posta su un livello più basso.

“Secondo una leggenda – ricorda il delegato Fai di Siracusa -, un contadino, stanco delle continue visite dei viaggiatori, danneggiò le immagini. Non sappiamo se sia vero, è certo comunque che i volti degli dei rappresentati non sono più visibili ma se ne può scorgere l’aspetto”.  Buona l’affluenza fino alle 16 di oggi, quando è iniziata l’ultima visita, ognuna delle quali guidata, e della durata di circa 40 minuti attraverso sentieri scoscesi e gradini sulla roccia non facilmente percorribili. Una camminata sconsigliata a chi non gode di buona salute, specialmente con alte temperature, anche se quelle di oggi sono state gradevoli. Sabato e domenica prossimi sarà possibile nuovamente visitare i “Santoni” su prenotazione, ma si aggiungerà anche Melilli, con la visita alla Pirrera, enorme cava di pietra con pareti alte circa venti metri.

 


getfluence.com
In alto