Elezioni amministrative 2018

Rosolini, elezioni amministrative, il M5s cerca candidati per la lista a sostegno di Caschetto sindaco

ROSOLINI – “In vista del prossimo appuntamento elettorale per il rinnovo dell’amministrazione comunale con Enzo Caschetto come nostro candidato a sindaco, desideriamo rivolgere un invito alla partecipazione a tutti quei cittadini che possono apportare un fattivo contributo in termini di proposte, professionalità e competenze. Vogliamo coinvolgere nel nostro progetto amministrativo gli imprenditori, i giovani, i liberi professionisti, i commercianti, gli anziani e quant’altri hanno voglia di spendersi per la nostra amata città”. Questo l’annuncio del meetup “Grilli elorini”, gruppo da cui nasce la candidatura a sindaco di Enzo Caschetto, avallata dalla neo riconfermata deputata Maria Marzana, e che adesso cerca candidati per la lista del M5s al consiglio comunale, fissando il termine del 20 marzo.

“Siamo pronti a raccogliere il forte messaggio che gli elettori hanno voluto inviarci affinché si possa scrivere una nuova pagina nella storia di Rosolini, dichiarano gli attivisti del Movimento 5 stelle di Rosolini”, prosegue la nota del meetup.

I numeri delle elezioni politiche hanno detto 4.844 voti (46,59 per cento) alla candidata dell’uninominale per la Camera, Maria Marzana, e 4.671 voti (51,96 per cento) alla lista del Movimento 5 stelle. “Il M5s si colloca in assoluto come prima forza politica della città e di questo ampio consenso elettorale ringraziamo di vero cuore i cittadini rosolinesi che ci hanno dato fiducia”, si afferma nella nota.

Il candidato a sindaco Enzo Caschetto commenta: “Un dato che consolida il risultato già ottenuto alle scorse elezioni regionali quando abbiamo raggiunto il 32 per cento dei voti di lista e che non si può più definire semplicemente come un voto di protesta, ma riteniamo al contrario essere un segno tangibile di una volontà popolare che ha individuato nel nostro Movimento l’unica alternativa alla vecchia politica che ha condotto sull’orlo del baratro la nostra città. È chiaro che gli elettori esprimendosi liberamente e senza condizionamenti hanno voluto confermare l’esigenza di cambiamento, il desiderio di ricambio della classe dirigente, il superamento degli steccati ideologici e dei personalismi che da anni tengono in ostaggio la politica in questa città”.

(foto di Michele Pantano)


In alto