News

Saline di Priolo, dalle ceneri alla rinascita: inaugurato il “bosco rotariano”

PRIOLO GARGALLO – Circa cinquecento nuove piante, tra arboree e arbustive, sono state donate dal Rotary e messe a dimora dagli stessi soci rotariani insieme a volontari Lipu nella Riserva naturale orientata Saline di Priolo. Nell’arco di pochi anni, l’area di recente piantumazione assumerà la forma di un tipico bosco mediterraneo. La riserva, devastata nel luglio del 2019 da un esteso incendio e tornata fruibile lo scorso ottobre, è in particolare l’unico sito siciliano in cui nidificano i fenicotteri rosa.

A fine novembre, nell’aula consiliare del Comune di Priolo Gargallo, era stato siglato l’accordo di partenariato tra gli attuali presidenti degli otto club Rotary della provincia (la cosiddetta “Area aretusea”) con i legali rappresentanti della riserva delle Saline di Priolo e della Lipu quale ente gestore della riserva, accordo necessario a regolamentare la collaborazione per la ripresa e diffusione della flora mediterranea fornita da vivai certificati tra cui il Vivaio forestale Spinagallo del dipartimento regionale Sviluppo rurale e territoriale (Servizio 16 di Siracusa).

L’iniziativa dei rotariani del Siracusano trova fondamento in un protocollo d’intesa tra il Distretto Sicilia e Malta del Rotary, rappresentato dal governatore Gaetano De Bernardis, e l’assessore regionale all’Agricoltura e Sviluppo rurale, Toni Scilla, protocollo finalizzato a realizzare nelle nove province siciliane il progetto Rotary “Piantiamo un albero per ogni socio”. Un progetto che ha consentito di mettere a dimora circa quattromila piante nelle aree individuate nelle rispettive province.

Lo scorso venerdì mattina, 1 aprile, il governatore distrettuale del Rotary, Gaetano De Bernardis, insieme ad altre autorità rotariane e ad autorità civili tra cui il sindaco di Priolo Pippo Gianni, oltre al padrone di casa il direttore della Riserva Fabio Cilea, hanno partecipato al taglio del nastro e alla scopertura della targa. Presenti la delegata rotariana per il progetto distrettuale in provincia, Lucia Amato, e i presidenti degli otto club Rotary, segnatamente Pietro Forestiere (del club di Augusta), Filadelfo Sferrazzo (del club di Lentini), Giorgio Gullotta (del club di Noto), Antonio Aruta (del club di Pachino), Sebastiano Infantino (del club di Palazzolo Acreide), Alessia Di Trapani (del club Siracusa), Enzo Rindinella (del club Siracusa Monti Climiti), Pierluigi Incastrone (del club Siracusa Ortigia).

Prossime occasioni per il pubblico di passeggiare nell’area di recente piantumazione, potendo osservare tra l’altro i fenicotteri rosa, sono le domeniche del 10 aprile e dell’1 maggio, alle ore 10, nell’ambito delle escursioni naturalistiche organizzate dalla Lipu in collaborazione con il Comune di Priolo Gargallo.

Ecco qui di seguito il videoservizio e le interviste realizzate nella mattinata inaugurale.


In alto