Politica

Siracusa, approvata la mozione per il servizio di mensa scolastica

SIRACUSA – Approvata dal Consiglio comunale la mozione per il servizio di refezione scolastica e la variazione di bilancio per le spese correlate al censimento. Ma l’aula si dovrà riunire domani, 28 settembre, alle 18, in aggiornamento di seduta per consentire al Presidente Scala di inserire all’ordine del giorno tre nuovi punti, altrettante variazioni di bilancio, che permetteranno agli uffici di provvedere ad avviare l’iter per i servizi di refezione scolastica, Asacom e trasporto alunni, e servizio informatico.

Come detto è passata la mozione per la refezione scolastica, primo firmatario Salvatore Castagnino, che impegna l’Amministrazione all’attivazione del servizio. “L’atto- ha detto tra l’altro Castagnino- è del 3 agosto ed ancora, ad oggi, il servizio non è partito. Abbiamo il dovere di venire incontro alle esigenze della cittadinanza: si sarebbe potuto agire per tempo, magari attingendo a quel fondo di riserva del Sindaco che invece è stato utilizzato diversamente”.

Il Consiglio ha quindi successivamente approvato, e resa immediatamente esecutiva, la variazione di bilancio per le spese correlate al censimento.
Sul punto l’aula ha respinto una pregiudiziale di non trattabilità, proposta dal consigliere Castagnino per il quale “Quella portata in aula è una variazione ad un bilancio preventivo che non c’è, e che quindi impegna somme inesistenti”.

Dopo la trattazione della seconda variazione di bilancio, per le spese correlate alla spedizione degli avvisi di accertamento per Imu e Tari, e prima di procedere alla sua votazione, su richiesta del consigliere Michele Mangiafico, l’aula si è aggiornata alle 18 di domani.

Oltre alle variazioni di bilancio, l’ordine del giorno prevede la  trattazione di una mozione a firma del consigliere Muccio sulle tematiche del lavoro, di un atto di indirizzo, primo firmatario Castagnino, per la creazione di un capitolo di bilancio destinato a fondo spese per il cimitero; e di un ordine del giorno, primo firmatario sempre Castagnino, sulle tematiche degli asili nido.

 

(Foto di repertorio)

 


In alto