Cronaca

Siracusa, colpi di fucile davanti al cimitero contro auto del delegato di quartiere

SIRACUSA – Colpi di fucile calibro 12 contro un’auto, che si trovava parcheggiata davanti al cimitero, di proprietà del delegato del sindaco per il quartiere Neapolis, Giovanni Di Lorenzo. L’episodio è accaduto stamani.

Il fuoristrada, marca Land Rover, mostra i fori prodotti dagli spari nella parte anteriore. Immediato l’arrivo delle forze dell’ordine, allertate dai cittadini presenti, le quali hanno avviato le indagini del caso. L’uomo che avrebbe esploso i colpi è riuscito, nell’immediato, a far perdere le proprie tracce.

Di Lorenzo da diversi mesi sta seguendo vicende legate alla gestione del cimitero comunale. Ha pertanto presentato denuncia alla Questura e ha detto di non essere per nulla intimidito. “Sono tutti i giorni al cimitero – ha detto all’Ansa.it – Non sarà un’azione come questa ad intimidirmi o a farmi desistere dall’attività che sto portando avanti per conto del sindaco”.

Nel tardo pomeriggio è stata diramata la nota del sindaco Francesco Italia, che ha espresso “vicinanza e sostegno a Giovanni di Lorenzo e ferma condanna di ogni vile atto di intimidazione, nella piena convinzione che l’autore del gesto verrà individuato dagli inquirenti e assicurato alla giustizia”.


In alto