News

Siracusa, società del Gruppo ippodromi associati incontrano sottosegretario Battistoni e vertici ministeriali

SIRACUSA – Si è svolto alla presenza del sottosegretario di Stato, senatore Francesco Battistoni l’incontro tra i vertici amministrativi del Mipaaf (Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali) e i rappresentanti delle Società di corse aderenti al “Gruppo ippodromi associati” sul tema dei rapporti contrattuali relativi all’anno in corso. Secondo quanto reso noto dalle Società, il Ministero ha comunicato che, tenuto conto del Decreto di riconoscimento delle società di corse adottato in data 28 gennaio 2021, e già registrato dai competenti organi di controllo, allo stato attuale non si ravvisano motivi ostativi all’approvazione degli accordi sostitutivi già sottoscritti con le stesse società di corse.

Considerato che sono in corso di definizione le procedure di perfezionamento di detti accordi per il successivo invio alla Corte dei conti, il Ministero si è impegnato a convocare nuovamente – entro la prossima settimana – i rappresentanti delle società al fine di aggiornarli sulla tempistica dell’iter amministrativo per la regolarizzazione degli accordi e i successivi tempi di liquidazione delle spettanze.

Le società di corse, aderenti al “Gruppo ippodromi associati”, nel valutare anche le proposte di modifica avanzate dal Ministero per un perfezionamento delle vigenti norme al fine di introdurre semplificazioni procedurali, hanno ringraziato il sottosegretario per l’attenzione prestata, ed hanno rassicurato il regolare svolgimento delle attività di corse fino alla data del previsto nuovo incontro e comunque fino alla data del 20 giugno.

Il sottosegretario Battistoni ha voluto rassicurare i presenti sulla volontà del Mipaaf di pervenire ad una rapida soluzione delle problematiche che affliggono il settore, anche con modifiche strutturali del sistema di gestione che possano portare ad uno snellimento delle procedure e degli adempienti burocratico amministrativi che, talvolta, determinano lungaggine nell’iter delle diverse procedure.

(Foto generica)


In alto