News

Siracusa, controlli anti-Covid, stretta sui luoghi “a rischio assembramento” nel weekend

SIRACUSA – Il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica di Siracusa, presieduto dal prefetto Giusi Scaduto, si è riunito stamani sulle misure di contenimento sanitario del Covid-19.

È di ieri il nuovo decreto del presidente del Consiglio dei ministri (Dpcm) che, in sostituzione delle disposizioni dettate dal precedente decreto 11 giugno e già prorogate il 14 luglio, ribadisce e proroga ulteriormente fino al 7 settembre l’obbligo di usare protezioni delle vie respiratorie (mascherine) nei luoghi al chiuso accessibili al pubblico e, comunque, quando non sia possibile garantire continuativamente il mantenimento della distanza di sicurezza di un metro.

“Presupposto del provvedimento è l’evoluzione e il carattere particolarmente diffusivo dell’epidemia nonché l’incremento dei casi sul territorio nazionale – si sottolinea nel comunicato della Prefettura aretusea – Anche in provincia di Siracusa, costante è il monitoraggio del fenomeno da parte dell’Asp, così come il coordinamento con la Prefettura, i sindaci e le forze di polizia, in modo da assumere le iniziative via via necessarie”.

Pertanto il Comitato ha disposto già per questo fine settimana il “rafforzamento dei controlli sui siti a maggior rischio di assembramento, continuando a confidare sul senso di responsabilità dei cittadini per contrastare la diffusione del contagio”.

(Nella foto: prefettura di Siracusa)


getfluence.com
In alto