Cronaca

Siracusa, pensionato tenta il suicidio ingerendo farmaci: salvato da carabinieri e 118

SIRACUSA – Nel pomeriggio di ieri a Siracusa, un ottantunenne ha tentato di togliersi la vita assumendo alcuni farmaci narcotizzanti. Decisivo per salvargli la vita l’intervento dei carabinieri, subito dopo la chiamata dell’uomo al “112“.

Subito dopo aver ingerito i medicinali, forse pentito, ha chiamato la centrale operativa della compagnia carabinieri e ha raccontato i suoi propositi all’operatore che, con sangue freddo ed estrema sensibilità, lo ha intrattenuto al telefono confortandolo. Il carabiniere, contemporaneamente, ha coordinato due pattuglie dell’Arma, già impegnate sul territorio nel quotidiano servizio di prossimità e un’ambulanza del “118”, facendole giungere nel più breve tempo possibile all’abitazione dell’anziano.

Una volta giunti nella zona di campagna, a sud del capoluogo aretuseo, carabinieri e sanitari hanno trovato l’uomo in cucina privo di sensi. Dopo avergli prestato le prime cure per farlo rinvenire, l’anziano è stato trasportato all’ospedale “Umberto I” dove è stato ricoverato non in pericolo di vita. A quanto pare, l’ottantunenne era in preda alla depressione per le patologie di cui soffre.

(Foto generica)


In alto