Politica

Siracusa, postazioni 118, Vinciullo sbotta: “Scippi, sciocchezze e notizie prive di fondamento”

SIRACUSA – “118 in provincia di Siracusa: scippi, sciocchezze, ignoranza, petulanza e tentativi di impadronirsi di notizie prive di ogni fondamento a cominciare da Ortigia che non ha ancora aperto e che non aprirà per tutto l’anno, ma solo per 10 mesi!”. Questo l’incipit di un comunicato-sfogo dell’ex parlamentare regionale Vincenzo Vinciullo e leader di “Siracusa protagonista” sulla nuova rete dell’emergenza-urgenza del 118 nella provincia aretusea.

Sulla postazione 118 di Ortigia, nel capoluogo, l’ex presidente della commissione Bilancio all’Ars ricorda: “Il 18 novembre 2014, quindi durante il vecchio Parlamento, l’Assessorato regionale della Salute, con nota Prot. 88275, aveva deciso di trasformare la postazione del di Ortigia da h12 ad h24. In questi anni, ho sempre lottato, nell’indifferenza totale, per ottenere questo risultato. Adesso questo risultato è stato sbandierato come raggiunto dall’attuale Assessorato e dall’attuale Governo. Nulla di più falso, nulla di più insopportabile da ascoltare perché la provincia di Siracusa, anziché avere provvedimenti amministrativi che confermano quello che è stato ottenuto negli anni precedenti, ha, invece, provvedimenti con i quali vengono scippati diritti già consolidati e acquisiti”.

Al riguardo sostiene che, a seguito del recente provvedimento dell’assessorato regionale alla Salute (n.10590 del 6 febbraio 2019), “vero è che la postazione del 118 di Ortigia viene trasformata in h24 con la contestuale medicalizzazione, come stabilito sia nel 2013 e che nel 2014, ma solo per 10 mesi e a danno di altre postazioni della nostra provincia quando i provvedimenti del 2013 e del 2014 prevedevano l’aumento delle ore e non la sottrazione di ore al resto territorio”.

Su altre postazioni del 118, secondo l’ex parlamentare regionale: “Fontane Bianche perde dal 1 dicembre 2018 al 31 maggio 2019, 12 ore al giorno e quindi la sua operatività passa da h24 a h12, con conseguente penalizzazione della comunità di Cassibile e Fontane Bianche; dal 1 giugno 2019 al 30 settembre 2019, questa volta a subire lo scippo sono i Comuni di Buccheri e Buscemi che perdono 12 ore al giorno; dal 1 ottobre 2019 al 30 novembre 2019 la postazione di Ortigia torna ad essere h12, dal momento che non è stata individuata altra sede a cui sottrarre le ore”.

“Lascia almeno perplessi il fatto che il 6 febbraio 2019 si possa decidere cosa fare a partire dal 1 dicembre 2018 (duemiladiciotto), credo che sia una delle poche volte nella storia amministrativa della nostra Nazione che si sia pensato di intervenire per dare direttive nel tempo ormai trascorso! Ma questi deputati – conclude Vinciullo – invece di cimentarsi in queste lodi sperticate nei confronti dell’attuale Governo, non potrebbero prima provare a leggere quello che è stato scritto e quindi scippato alla nostra provincia e poi, se non vogliono proprio protestare, fare silenzio per evitare di fare “mala fiura” al giorno?”.

(Foto di repertorio)


getfluence.com
In alto