Cronaca

Siracusa, tentato omicidio a Cassibile, fermati due giovani

SIRACUSA – Tentato omicidio a Cassibile, mercoledì, per ragioni probabilmente legate ad una piccola somma di denaro. Coinvolti in tre. Si tratta di Francesco Campanella, siracusano di 29 anni, e Sebastiano Tanasi, avolese di 26 anni. I due hanno avuto una discussione con un uomo di 47 anni mentre si trovavano a pochi metri da una sala giochi in via Nazionale, nella frazione di Cassibile.

I due giovani si sono prima allontanati, ritornando sul posto a bordo di uno scooter armati di una pistola con cui hanno esploso cinque colpi colpendo l’auto del quarantasettenne, che si è miracolosamente salvato. I due sono poi fuggiti. Decisive le immagini immortalate dalle telecamere del circuito di videosorveglianza che hanno permesso ai carabinieri di Cassibile di risalire ai due giovani, sottoposti a fermo di polizia giudiziaria.

Entrambi devono rispondere di tentato omicidio in concorso e detenzione illegale di arma da fuoco. Campanella è stato trasferito al carcere di contrada Cavadonna, mentre Tanasi è stato ammesso agli arresti domiciliari.

(foto di repertorio)


In alto