Cronaca

Siracusa, torna in carcere Alessio Attanasio: condannato in primo grado per l’omicidio Romano

SIRACUSA – Stamani, su delega della Procura distrettuale antimafia di Catania, agenti della Polizia di Stato hanno dato esecuzione all’ordinanza di ieri con la quale il Gup di Catania, su richiesta della Direzione distrettuale antimafia, ha disposto la custodia cautelare in carcere nei confronti di Alessio Attanasio, ritenuto in primo grado di giudizio responsabile dell’omicidio di Giuseppe Romano avvenuto a Siracusa nel marzo 2001.

Il destinatario del provvedimento restrittivo, già detenuto da tempo in regime di cui all’articolo 41 bis (ordinamento penitenziario), condannato in passato in quanto ritenuto al vertice dell’organizzazione mafiosa denominata “Bottaro-Attanasio”, nei giorni scorsi, il 7 luglio, era stato scarcerato dalla casa circondariale di Nuoro per espiazione della pena.

Mentre era detenuto, l’Attanasio è stato condannato per l’omicidio Romano con sentenza di primo grado, ancora non definitiva, pronunciata lo scorso gennaio dal Gup di Catania, alla pena di anni 30 di reclusione.

(Nella foto di repertorio: Tribunale di Catania)

 


In alto