News

Siracusa, vaccino anti-Covid, arrivato il primo box con 195 dosi

SIRACUSA – Alle 8,30 di stamani, scortato da agenti della Polizia di Stato, è arrivato a Siracusa il primo box contenente le prime 195 dosi di vaccino anti-Covid, inviato dalla Pfizer e preso in carico dal Centro trasfusionale dell’ospedale “Umberto I” di Siracusa.

Una decina di giorni fa l’Assessorato della Salute della Regione siciliana ha pubblicato la scheda di pre-adesione sulla piattaforma www.siciliacoronavirus.it (clicca qui per il link diretto alla scheda online), riservata a “personale sanitario, sociosanitario e dai lavoratori che operano nell’ambito ospedaliero del sistema sanitario regionale”, compresi gli studenti universitari iscritti ai corsi di laurea di Medicina e delle professioni sanitarie che operano negli ospedali.

“Già da stamane – ha commentato il direttore sanitario dell’Asp di Siracusa, Salvatore Madonia –  inizieremo a somministrare il vaccino al personale sanitario dei Centri Covid dei nostri ospedali. Si dà così avvio a questa importante pratica vaccinale e via via ci adegueremo secondo programmazione”.

“Nel corso del mese di gennaio, secondo il cronoprogramma diramato dall’Assessorato regionale della Salute, le ulteriori dosi di vaccino destinate alla provincia di Siracusa – ha spiegato il direttore del Centro Trasfusionale dell’ospedale “Umberto I” di Siracusa, Dario Genovese – verranno somministrate in prima fase ai soggetti più a rischio che si sono prenotati e cioè al personale delle Aree Covid, dei Pronto soccorso, delle Terapie intensive, del 118, per poi estendere la vaccinazione a tutti gli altri soggetti. La vaccinazione avverrà nei punti ospedalieri e territoriali individuati e successivamente in quelli delle residenze sanitarie assistite. L’organizzazione è sotto la direzione medica di presidio ospedaliero e, secondo il calendario vaccinale predisposto dalla Direzione, verranno convocate le sedute che avranno inizio già da stamane e una quota parte dei vaccini, pari al 50 per cento, sarà conservata per garantire al ventunesimo giorno la somministrazione della seconda dose”.

“La vaccinazione sappiamo non è obbligatoria – ha aggiunto il direttore generale dell’Asp di Siracusa, Salvatore Lucio Ficarra – ma c’è un obbligo morale e civico da parte di tutti noi. Il senso di responsabilità nei confronti dei propri cari, soprattutto di coloro che sono più vulnerabili e convivono con noi e nei confronti degli altri ci deve portare a decidere di vaccinarci subito. Dagli studi condotti è un vaccino sicuro ed efficace che ci fa guardare finalmente al futuro con una nuova prospettiva”.


getfluence.com
In alto