News

Siracusa, Ztl “integrale” di Ortigia, bilancio a un mese dall’entrata in vigore: pass e controlli

SIRACUSA – Sul numero dei pass rilasciati per la Ztl di Ortigia in vigore dal 23 luglio scorso e sui controlli relativi, interviene l’assessore a Trasporti e Mobilità, Maura Fontana.

“Ad un mese dall’entrata in vigore della nuova Ztl, estesa a tutta Ortigia e con orari prolungati, trovo utile fare il punto sui pass rilasciati, anche per smentire alcuni numeri fantasiosi circolati in questi giorni e per chiare le attività che l’Amministrazione ha messo o sta mettendo in campo – dichiara Fontana – Alla data di ieri, cioè del 25 agosto, i permessi concessi sono 4.530, 3.066 dei quali ai residenti; al totale vanno aggiunti i 1.836 assegnati alle persone diversamente abili che, com’è ovvio, ne hanno pieno diritto. Ininfluente è il dato sui turisti che alloggiano in Ortigia: questi, infatti, non sono forniti di pass cartaceo e vengono dirottati nei parcheggi a pagamento”.

“Rispetto alla precedente verifica, datata 1 giugno, c’è stato un aumento di 267 pass: ci aspettavamo un incremento – riferisce l’assessore – visto che l’area della Ztl è cresciuta in maniera considerevole, ma riteniamo il dato pienamente soddisfacente, specie se rapportato al numero di richieste ricevute e che sfiora le duemila unità. Significa che la Polizia municipale seleziona con attenzione le istanze individuando solo chi ne ha pienamente diritto”.

Quanto ai controlli eseguiti dalla Polizia municipale, l’assessore Fontana aggiunge: “Con l’ampliamento della Ztl, l’Amministrazione e la Municipale hanno aumentato gli sforzi per fare rispettare le regole ma purtroppo dobbiamo fare i conti con lo scarso senso civico di molti siracusani che fanno di tutto per aggirarle. I social hanno rilanciato il video indecente dell’automobilista che ha coperto la targa con un drappo per sfuggire alle telecamere, ma i comportamenti irregolari sono svariati. Ci sono quelli che trattengono il pass scaduto e continuano a usarlo pur non avendolo rinnovato, quelli che  sostano su stalli riservati non avendone diritto, per non parlare di chi entra in Ortigia prima dell’inizio della Ztl e imbuca l’auto fuori dagli stalli, persino intasando le viuzze, sperando di sfuggire ai controlli: sono centinaia le sanzioni elevate contro queste violazioni”.

“Nei giorni scorsi – aggiunge – abbiamo riferito degli accertamenti in corso per individuare i gestori di strutture ricettive che, utilizzando le loro credenziali, comunicano targhe di cittadini siracusani e non solo di turisti (qui l’articolo, ndr), ma molte altre sono le casistiche che stanno emergendo e che ci danno occasione di riflettere sulla sperimentazione in corso. Ciò al fine anche di avviare una regolamentazione che eviti le scappatoie in vista dell’estensione della Ztl al quartiere umbertino, progetto al quale gli uffici stanno già lavorando già da tempo e che sarà al vaglio della Giunta per il successivo confronto con gli interlocutori della società civile. Nelle more, per Ortigia, stiamo predisponendo nuovi e diversi criteri per l’attribuzione dei pass in relazione all’utilizzo degli stalli interni, attività che comporterà una cernita delle autorizzazioni rilasciate e, con tutta probabilità, una riduzione del numero complessivo. In conclusione, i numeri dicono qualcosa di ben diverso rispetto alle voci diffuse: non sono innumerevoli i pass rilasciati ma sono in crescita i tentativi per superare i controlli”.

(Nella foto di repertorio: ponte Santa Lucia, Siracusa)


In alto