News

Canicattini, il sindaco ha incontrato il presidente della Fondazione “Sant’Agela Merici”

CANICATTINI – Incontro cordiale, ieri, tra il Sindaco di Canicattini Bagni, Paolo Amenta, e il nuovo Presidente della Fondazione “Sant’Angela Merici”, Don Alfio Li Noce, che con l’ordinazione episcopale di Mons. Giovanni Accola, ne ha preso il posto alla guida di questa importante struttura fondata da Mons. Salvatore Gozzo, che dal 1996 proprio a Canicattini Bagni, in via del Seminario, ha uno dei più moderni e strutturati centri socio-sanitari, specializzati nei servizi riabilitativi, in particolare per disabili fisici e psichici.

Don Alfio Li Noce, nella sua visita al Sindaco di Canicattini Bagni, era accompagnato dal Dott. Nicolò Garozzo, che di Mons. Gozzo è stato valido ed esperto collaboratore nella realizzazione di strutture dell’accoglienza e socio-sanitarie (ben cinque quelle gestite tra Siracusa, Canicattini Bagni e la vicina isola di Malta). Presente all’incontro anche l’Assessore al Welfare, Marilena Miceli.

Il Sindaco Amenta, nell’elogiare l’importate opera e lavoro che gli specialisti della riabilitazione dell’Istituto “Sant’Angela Merici” svolgono a Canicattini Bagni, accogliendo utenti da tutta la zona montana, così come dalla zona sud ed anche da altre province, ha rinnovato a Don Alfio Li Noci l’impegno suo personale e dell’Amministrazione comunale nel percorso di collaborazione tra i due Enti, al fine di migliorare i servizi relativi al “benessere delle persone”.

In questi anni, sono state tante le iniziative e le manifestazioni, ricreative, culturali, artistiche, e nel campo sociale, che hanno visto insieme i due Enti, con protagonisti i disabili psichici ospitati  in regime di diurnato o assistiti a domicilio.

Il Presidente della Fondazione “Sant’Angela Merici”, apprezzando la disponibilità del Sindaco e dell’Amministrazione comunale, ha ricordato come attualmente siano circa una ventina le prestazioni quotidiane domiciliari, e circa una quarantina i soggetti assistiti in regime di semi residenzialità, così come quelli per i servizi ambulatoriali, sino a sera, facilitando il compito dei familiari, grazie al servizio di trasporto gratuito e di accompagnamento casa-ambulatorio-casa realizzato dall’Istituto.

Don Li Noci, tra l’altro, ha manifestato al primo cittadino di Canicattini Bagni la volontà della Fondazione “Sant’Angela Merici”  di allargare ulteriormente (vista anche la disponibilità logistica che offre l’ampia struttura canicattinese)  i servizi riabilitativi a nuove patologie ed aree di intervento, anche per sopperire alle lunghe liste d’attesa delle strutture pubbliche, come quelle cardiologiche e l’autismo, e rafforzare quelle relazionali e, nel contempo, la formazione tecno-scientifica, diventata sempre più importante e fondamentale per migliorare la qualità degli interventi socio-sanitari nel territorio.

Un lavoro che, ha ribadito il Sindaco Paolo Amenta, diventa sinergico, e che pone la struttura di Canicattini Bagni collocata nella tranquillità dell’altopiano ibleo al centro di tre province, facilmente raggiungibile dai collegamenti autostradali, una delle più apprezzate e dotate dell’Isola, e per alcuni servizi, anche del Sud d’Italia.

 

 

 


getfluence.com
In alto