News

Siracusa risorse, arrivano i pagamenti di agosto e settembre. Proroga del servizio fino al 31 dicembre?

SIRACUSA – Proroga del contratto di servizio dal 1° Gennaio al 31 dicembre 2018 e pagamenti delle fatture di agosto e settembre. E’ quanto annuncia il Libero Consorzio nella giornata del 18 settembre.

Infatti, sul sito del Libero Consorzio Comunale di Siracusa, c’è la disposizione per il pagamento alla partecipata Siracusa Risorse s.p.a. delle fatture del mese di agosto e settembre c.a. entro la fine del corrente mese di settembre; Inoltre, sull’albo pretorio dell’ente è stata pubblicata la delibera n. 23 del 14/09/2018 con cui la Commissaria Floreno in funzione del consiglio provinciale ha approvato lo schema di contratto ed autorizzato la prosecuzione del servizio di Siracusa Risorse s.p.a. per il periodo 1 Gennaio / 31 dicembre 2018.

Tuttavia, prima dell’approvazione del contratto di servizio, la Commissaria Carmela Floreno convocherà un tavolo tecnico con le OO.SS.  al fine di rendere “perfettibile” la proposta.

La società Siracusa Risorse fa notare che a differenza dei lavoratori della ex provincia, ad oggi vantano il pagamento di due stipendi (luglio e agosto), “riteniamo ineluttabile provvedere all’immediato pagamento della fattura di agosto, ciò anche per dare seguito al “vantato” principio che non si sarebbero determinati differenze tra i lavoratori del Libero Consorzio e della partecipata, principio che invece si è vanificato ancora una volta, in quanto con il pagamento della fattura del mese di luglio, Siracusa Risorse ha pagato solo la quattordicesima mensilità, che a rigor di logica, doveva essere stata accantonata per i 7/12 con le fatture pagate per i mesi da gennaio a luglio 2018, determinando quindi una assenza di giustificazione il mancato pagamento del salario di luglio”.

“La Filcams ha chiesto già dal 10 settembre un incontro con urgenza alla Commissaria Floreno, dichiara Stefano Gugliotta segretario generale Filcams CGIL Siracusa, per discutere proprio sulla “perfettibilità” del contratto di servizio proposto alla partecipata Siracusa Risorse, contratto che con la  delibera 23 del 14 settembre 2018 invece viene confermato anche nelle clausole capestro per Siracusa Risorse”.

“Abbiamo diffidato l’amministratore delegato della partecipata Maurizio Circo, prosegue il segretario Cgil, ad accettare supinamente questo contratto, che rischia di trascinare Siracusa Risorse nel baratro del dissesto e della inevitabile chiusura a norma di legge. In presenza di un simile atto che giudichiamo irresponsabile, non esiteremo a segnalare alla corte dei conti il comportamento di tutti i responsabili di un atto che potrebbe comportare un danno erariale irreversibile, oltre a compromettere il futuro di 84 famiglie della partecipata”.


getfluence.com
In alto