News

Siracusa, tamponi drive-in per commercianti, si presentano meno della metà dei prenotati

SIRACUSA – Sono tutti negativi i tamponi rapidi effettuati questa mattina al drive-in allestito all’ex Onp di viale Scala Greca a Siracusa e riservati agli operatori economici. Affluenza bassa tra le 9 e le 11, arco temporale dedicato ai test antigenici, cui si sono sottoposti soltanto 150 delle appena 350 persone che avevano prenotato. Nessuna coda, nessun disagio per gli automobilisti che hanno avuto l’opportunità di “sbrigare” la pratica in pochi minuti.

“Ci aspettavamo una partecipazione maggiore – fanno sapere dall’Asp di Siracusa – visto che comunque si trattava di uno screening importante per questa categoria. Ripetere l’iniziativa? Valuteremo”.

La giornata quasi primaverile e la necessità di dover tenere aperte le attività commerciali di sabato hanno spinto probabilmente molti esercenti a rinunciare allo screening, primo in Sicilia riservato ai lavoratori autonomi del commercio  organizzato da Asp e Comune di Siracusa.

Il sindaco Francesco Italia e gli assessori Sergio Imbrò e Cosimo Burti avevano accolto favorevolmente l’iniziativa, augurandosi una partecipazione massiccia, considerato che “si tratta – avevano detto – di uno strumento a maggior tutela dei cittadini e dei consumatori, e va ad aggiungersi alla grande attenzione che gli operatori di ogni settore attuano nel rispetto di quanto previsto dalle normative vigenti”. Così non è stato forse anche a causa della scelta non proprio felice di una giornata importante per i lavoratori interessati come il sabato.

Prosegue intanto la campagna di screening nelle scuole. A tal proposito, l’Asp ha reso noto che dal 14 al 27 gennaio a Siracusa e provincia sono stati tamponate 16.228 persone, quarto dato più alto in Sicilia dopo Palermo, Catania e Trapani.


In alto