Cronaca

Siracusa, controlli polizia dopo scazzottata in discoteca di Fontane Bianche, denuncia per titolare e multa per organizzatori

SIRACUSA – È stato denunciato dalla Polizia il titolare di una discoteca di Fontane Bianche per “aver consentito con la propria licenza, contrariamente a quanto stabilito dalla legge, a terzi di organizzare serate di intrattenimento senza averne titolo” nella notte tra il 5 e il 6 settembre scorsi e sono stati sanzionati amministrativamente gli organizzatori della serata.

Questo l’esito delle indagini condotte dalla polizia amministrativa della Questura di Siracusa su quanto accaduto quella notte quando, intorno alle 2,30, agenti delle volanti erano intervenuti per una lite.

Sul posto, un ventitreenne riferiva di essere stato colpito con un pugno da personale in servizio presso la discoteca. Gli addetti alla sicurezza della serata, per allontanare dal locale alcuni giovani, avrebbero ingaggiato con questi ultimi un acceso litigio, durante il quale era rimasto contuso al volto il ragazzo, che aveva richiesto l’intervento della Polizia.

A seguito dell’episodio, come detto, agenti della divisione amministrativa e sociale della Questura di Siracusa hanno condotto approfondite indagini amministrative e di polizia giudiziaria, finalizzate a verificare eventuali inadempienze o violazioni commesse sia riguardo alla sussistenza dei titoli autorizzatori sia riguardo alla regolarità del contratto di impiego degli addetti alla sicurezza del locale. All’esito, sono arrivate la denuncia e le multe rese note oggi.

Gli agenti della polizia amministrativa, accertando che nel locale operavano in qualità di addetti alla sicurezza soggetti non muniti della prescritta autorizzazione, perché non iscritti nell’apposito albo prefettizio, avevano già denunciato il titolare di una ditta, che si occupa di servizi di semplice portierato, per aver impiegato “soggetti non idonei a svolgere il servizio di sicurezza”.

(Foto generica)


In alto