News

Siracusa, chiusura vertenza “Pfe”, la soddisfazione della Fp Cisl

SIRACUSA – “Risultato importante che premia il lavoro certosino di dialogo governativo per giungere alla proroga del servizio alla Pfe nelle residenze sanitarie di Siracusa e Lentini, al mantenimento dei ventinove posti di lavoro ai dipendenti della stessa ditta, evitando spostamenti di personale sanitario dai reparti dell’Asp che già soffre di una carenza di organico grave, e allo stesso tempo garantire la prosecuzione dell’assistenza alla collettività sul territorio”. A rilevarlo in un comunicato congiunto sono il segretario generale della Funzione pubblica della Cisl di Ragusa e Siracusa, Daniele Passanisi (nella foto di repertorio), e il responsabile del settore Sanità privata della Fp Cisl di Ragusa e Siracusa, Sebastiano Miceli, commentando l’esito della riunione convocata ieri mattina in Prefettura sulla vertenza relativa alla continuità assistenziale delle Rsa di Siracusa e Lentini. Il tavolo è stato coordinato dal prefetto Luigi Pizzi, alla presenza del direttore generale dell’Asp, Salvatore Lucio Ficarra, dei rappresentanti della “Pfe” e delle altre organizzazioni sindacali.

“È positivo essere giunti ad un accordo su una vertenza sulla quale abbiamo lavorato come organizzazione sindacale da oltre due mesi, individuando le criticità e specificando l’iter da seguire. Va ringraziata sua Eccellenza il prefetto per aver dimostrato sensibilità alla vicenda – dichiarano Passanisi e Miceli – trovando una soluzione condivisa. Peraltro si tratta in un momento particolarmente difficile sul territorio e concludere positivamente una vertenza al tavolo prefettizio ci dà piena soddisfazione. Vanno ringraziati, altresì, il direttore generale dell’Asp, Salvatore Lucio Ficarra, ed i vertici della Pfe per l’estrema disponibilità dimostrata nell’accogliere le nostre proposte”.

“Il nostro obiettivo, sin dal primo momento – sottolineano i due sindacalisti – è stato quello di scongiurare il licenziamento dei 29 dipendenti della Pfe che svolgono la propria attività presso le Rsa di Siracusa e Lentini a seguito dell’annunciata internalizzazione delle stesse residenze sanitarie da parte dell’Asp e garantire, al contempo, la continuità di assistenza alla collettività sul territorio, visto che la grave carenza di personale sanitario dell’Asp non avrebbe potuto assicurare tale servizio”.

Un altro tassello importante è stato il lavoro di dialogo svolto dalla Fp Cisl con una parte della deputazione regionale del territorio siracusano che ha permesso il coinvolgimento dell’assessore regionale alla Salute. “Grazie a questa interlocuzione, infatti – affermano Passanisi e Miceli – il competente assessorato regionale ha autorizzato l’Asp di Siracusa a bandire una nuova gara e permettere, quindi, attraverso l’inserimento della clausola sociale, di salvaguardare i 29 dipendenti dopo la scadenza della proroga ottenuta in sede prefettizia fino al 31 dicembre di quest’anno”.

“È risaputo – concludono i sindacalisti – che la nostra organizzazione sindacale è sempre stata in prima linea per la soluzione di una difficile vertenza, e che non era affatto scontato si potesse risolvere nel migliore dei modi. Pertanto siamo compiaciuti nel poter dire a testa alta di aver dato un contributo determinante differenziandoci, con estrema onestà intellettuale, da chi, dopo aver vissuto tale vicenda nell’ombra, oggi, con una scorretta fuga in avanti, è voluto salire sul carro dei vincitori”.


getfluence.com
In alto