News

Floridia, “Amore per il Mare”, giunto alla ventesima edizione

FLORIDIA – Il rispetto per il mare, per l’ambiente e la legalità sono stati i temi centrali del concorso “Amore per il mare” in ricordo del maestro Nando Amato che si è svolto come ogni anno all’Istituto “A. Volta” di Floridia. Il premio giunto alla 20ª edizione ha visto la partecipazione dei tre istituti comprensivi floridiani. Alla cerimonia, presentata da Marcello Gervasi, erano presenti il sindaco di Floridia Gianni Limoli, l’assessore Giarratana, il vicecomandante della Tenenza di Floridia Maresciallo Marco D’Aquila, il tenente di Vascello Anna Bonanno della Capitaneria di porto di Siracusa, comandante della Polizia Municipale di Floridia Alderuccio, i dirigenti scolastici che si sono susseguiti nel tempo.

Marcello Gervasi presentatore della serata

Il dirigente scolastico Mario Bonanno ha dichiarato: “Sicuramente fu importante l’dea della nostra direttrice ammnistrativa Marilena Gissara nell’ideare questo premio in ricordo del marito Nando Amato che effettivamente rappresenta il momento clou dell’anno scolastico dove appunto si unisce l’amore per il mare. Ma anche l’amore per l’ambiente, rispetto per l’ambiente. Tematiche molto attuali. Nando è stata una figura che ho avuto il piacere di conoscere. Una figura di vero educatore. Un insegnante di matematica ma anteponeva l’educazione civica, l’educazione in generale alla stessa materia che insegnava. Una grande figura che noi abbiamo il piacere ogni anno di ricordare. È questo diventa il momento conclusivo dove si fa un bilancio dell’anno scolastico. Diciamo che sembrerebbe casuale ma che non è questa coincidenza di tematiche di grande attualità come la salvaguardia dell’ambiente, del mare, il rispetto per la natura. Questo credo che sia il messaggio fondamentale di questa serata”.

Il Dirigente Scolastico Mario Bonanno

Marilena Gissara visibilmente commossa ha detto: “Anche quest’anno sono ben lieta di essere qui insieme a voi per il concorso “Amore per il Mare” dedicato a Nando. Come ben sapete è la ventesima edizione e voglio ringraziare tutti i presenti soprattutto gli alunni delle scuole floridiane. Volevo dedicare un pensiero alla nostra Lucia Nocentini che ci ha lasciato lo scorso anno. Vi ringrazio per questi vent’anni per amore per il mare in ricordo di Nando”.

Marilena Gissara

Nel suo intervento il primo cittadino di Floridia Gianni Limoli ha sottolineato che “il mare è una conquista senza limite, senza nessun ostacolo ed accessibile a qualsiasi età. Nasciamo innamorati del mare. Allora dobbiamo andare a mare e cresciamo sempre per l’attrazione del mare. Il mare è fonte di tante cose. Ci fa sognare, ci fa divertire, ci rende tristi soltanto quando abbiamo dei sentimenti che non sono tanto belli. Il mare appartiene alla nostra vita e l’immensità. Noi rappresentiamo la nostra vita che non deve mai finire. Il mare è qualcosa che ci attrae sempre. Ogni nostro sentimento, ogni nostro rumore viene sempre modulato dal mare”.

Il sindaco di Floridia Gianni Limoli

Per la sezione disegno la giuria composta dal prof. Paolo Giansiracusa, l’artista Gaetano Condorelli, prof.ssa Enza Failla e della prof.ssa Cinzia Fichera hanno premiato il disegno di Diego Savalli e Sara Pappalardo della classe 4ª A dell’istituto “A. Volta.

Il presidente della giuria Paolo Giansiracusa sottolineato il valore del mare. “Il mare è la proiezione della terra. E la nostra Sicilia senza il mare non sarebbe la regione che è, un giardino in mezzo al mare. E il mare sapete cosa è stato in passato? È stato per noi porto, aeroporto, ferrovia, autostrada. Tutto avveniva attraverso il mare. Poi sapete poco a poco i porti hanno chiuso le loro attività e le linee del mare si sono interrotte. E quelli che sono stati per secoli, per millenni nostri amici dall’altro lato del mare tutti sono diventati nemici. Quindi è finito il confronto, è finita la crescita. Ci siamo dimenticati che il mare è il luogo ultimo di tutto quello che noi facciamo. Tutte le cose che noi lasciamo sulla terra vanno a finire a mare. I bambini se ne sono accorti attraverso la plastica con cui hanno riempito i loro elaborati. Non hanno visto la bellezza i bambini, hanno visto il dolore, hanno visto la tragedia. Era giusto che loro sottolineassero con note dolenti questo aspetto tragico del nostro mare. Un mare di plastica dove i pesci muoiono ingoiando la plastica. Un mare di morti dove non c’è soccorso, dove non c’è amore, dove non c’è solidarietà, non c’è condivisione nel dolore. E noi che siamo un popolo di emigranti dovremmo capirlo prima di tutti gli altri. Certo non accogliendo solamente ma occupandoci anche dell’ospitalità e quindi dell’occupazione, del lavoro e di tanti altri elementi”.

Prof. Paolo Giansiracusa

Per la sezione video la giuria composta dal Tenente di Vascello Anna Bonanno, dalla giornalista Sabina Rizza e dalla prof.ssa Emilia Musumeci del Cutgana di Catania ha premiato il video realizzato dall’alunna Miriam Dispenza della 3ª sez. A dell’Istituto Comprensivo “A. Volta”.

La giuria e la studentessa premiata per la sezione video

La presidente della giuria il Tenente di Vascello Anna Bonanno ha detto: “ I bambini con gli spot che hanno realizzato hanno dimostrato una profonda sensibilità proprio nei confronti della risorsa mare. Questa risorsa che tutti diamo per scontato come se fosse inesauribile ma che negli anni si è capito che si tratta di una risorsa che può finire, che deve essere tutelata, deve essere rispettata. Quindi grazie alle scuole a questi progetti che consentono di sensibilizzare i bambini in tal senso per far capire che il capitale più prezioso che abbiamo e che ci appare talmente scontato tale non è.  Quindi, forse è giunto il momento di fermarsi e riflettere un attimo e fare un passo indietro. Soprattutto per capire che il profitto non è legato necessariamente allo sfruttamento delle risorse in maniera insanabile.  Ma capire che il capitale che abbiamo è proprio la risorsa mare quindi le risorse naturali che vanno tutelate e che vanno rispettate. Quest’anno anche la Capitaneria con il MIUR hanno firmato un protocollo d’intesa proprio sulla campagna plastic free 2019 e anche l’anno prossimo saremo presenti nelle scuole per portare avanti questi progetti per sensibilizzare al rispetto della natura in generale ma del mare in particolare dato che è stimato che nel 2050 in mare ci sarà più plastica che pesci se non si fa un passo indietro se non ci si ferma in questo sfruttamento e nell’errato smaltimento dei rifiuti”.

Coro istituto comprensivo “S. Alessandro” Rosolini

La serata è stata arricchita dal coro dell’Istituto “S. Alessandro” di Rosolini, bottega delle percussioni diretta da Peppe Di Mauro. Infine lo spettacolo di drammatizzazione dal titolo “In fondo al mar” che ha affrontato il tema della legalità, del civismo.

Nella foto il disegno vincitore


getfluence.com
In alto